Ho fatto un piccolo questionario tra bambini DSA

Attraverso la pagina mia pagina Facebook 

Partecipa anche tu mettendo: età, classe e risposte 😉

Le domande sono state:

1 Ti piace leggere?

2 Perché?

3 Che libri preferisci?

Risposta 1:

11 anni

I media

  1. non mi piace leggere!
  2. boh! Forse perché sono scritti tristi hanno le scritte nere sul foglio bianco e mi danno il nervoso!
  3. Se proprio devo scegliere preferisco i fumetti

Risposta 2:

12 anni

II media

  1. NO
  2. mi stanco
  3. Fumetti, Topolino, ma non lo finisco.

Risposta 3:

9 anni

III elementare

  1. non mi piace per nulla leggere
  2. mi stanco, è una tortura

Risposta 4:

16 anni

II superiore

  1. non mi piace molto
  2. mi annoia
  3. leggo qualcosa di fantascienza

Risposta 5:

13 anni

II media

  1. no
  2. se è qualcosa che devo rileggere non mi piace
  3. fumetti e storia

Risposta 6:

13 anni

II media

  1. si
  2. perché imparo cose nuove
  3. Libri di scienze e corpo umano fantasy libri ironici e fumetti

Risposta 7:

12 anni

II media

  1. si
  2. perché fantastico
  3. Solo libri di mitologia e fumetti.

Risposta 8:

10 anni

V elementare

  1. così così
  2. racconti di fantasia

Risposta 9:

12 anni

III media

  1. Nooo
  2. Mi annoio
  3. Se devo fumetti

 

Ho fatto questo sondaggio perché è importante dare voce ai bambini

ed è proprio da loro che si apprendono le difficoltà

ad esempio questa risposta: “boh! Forse perché sono scritti tristi hanno le scritte nere sul foglio bianco e mi danno il nervoso!”

Mi ha fatto riflettere sul fatto che davvero i libri scolastici sono noiosi, privi di un racconto che evoca delle immagini, in più nel dislessico si nota il fastidio del contrasto nero su bianco.

A quanto pare le letture più apprezzare sono i fumetti, che tra l’altro considero delle opere d’arte.

Anche il genere fantasy è abbastanza letto, molto in linea con il cervello creativo DSA 😀

Aspetto le vostre risposte

Le aggiungerò a questa pagina 😉

a presto

Benny

Annunci

Commenti Facebook

Posted by Benny Fera

Psicologo dislessico e autore del libro bestseller "il bambino dimenticato". Si occupa di sensibilizzazione e formazione sui Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)

Rispondi