l’illusione della vita

La vita è un’illusione mentale e prima o dopo ve ne accorgerete.

Gli animali vivono la vita, gli uomini vivono nella loro ragione.

Gli animali sopravvivono tutti i giorni, l’uomo vive nei suoi pensieri

Gli animali costruiscono il loro presente istante dopo istante, l’uomo vaga nel futuro e nel passato.

Per gli animali tutto è in eterno cambiamento, per l’uomo è tutto fermo nel cemento.

gli animali si accoppiano, noi diventiamo dipendenti.

La nostra mente ci ha resi schiavi di un’illusione che non possiamo definire vita.

Benny

Apprendimento per esperienza

Non ho mai coltivato.

Nè ho mai avuto idea di come si faccia.

Amo sperimentare.

Ho preso un vaso, ho messo dentro della terra ed ho pensato:

Prendo un pomodorino comprato e lo spremo nella terra.

Poi prendo un peperoncino e faccio cadere i semi nella terra.

Poi prendo un peperone, sempre comprato, ed uso i semi per metterli nella terra.

Non sapevo cosa sarebbe successo, ma ho voluto provare.

Ho aspettato e aspettato….

Una mattina è spuntato qualcosa!

Mi sono emozionato!

Non sapevo cosa fosse.

Ho aspettato che crescesse un pò e poi si distinguevano delle foglioline diverse dalle altre

Così ho deciso di chiedere informazioni al gruppo coltivare l’orto su Facebook!


Gli amici del gruppo mi hanno detto che si tratta di una pianta di pomodoro.

Molti consigli utili! 

Da loro ho imparato tantissimo 

Non ho mai smesso di prendermi cura della piantina con amore

Il giorno in cui l’ho trapiantata ero terrorizzato perché sembrava volesse morire.


Ma dopo poco ritornò al suo vigore!


Non immaginavo che le piante fossero così veloci!

Ho visto trasformazioni incredibili 

Le ho viste vivere

Oggi ho avuto la mia più grande soddisfazione 

Il mio primo pomodorino è nato


Questo racconto non è casuale.

Voglio mettere in luce quello che non ho mai imparato in vita mia.

Che ho imparato da solo, attraverso la curiosità è la passione.

Ho imparato il senso della nascita e della vita.

Ho imparato l’amore verso le piante che prima non avevo

Ho imparato le tecniche di coltivazione

Ho fatto nuove amicizie con altri amici ortolani.

Quante cose ho imparato semplicemente vivendo.

OHo La vita e l’esperienza sono alla base dell’apprendimento.

  • Cos’è l’apprendimento video 

Quello che ho imparato lo devo a me stesso.

Lasciate che i bambini vivano della loro spontanea curiositá …

Non chiudeteli nelle scuole …

Ve lo dico perché io ho dovuto aspettare 30 anni prima di capire i veri valori della vita …

… Ho passato troppo tempo confuso a credere che fossi un 5!

Benny

chi sono?

la domanda sull’esistena

Chi sono è un bel problema

È una domanda che mi pongo fin da quando ero bambino.

L’indecisione è stato il fulcro della mia vita.

Scegliere le scarpe per me era un bel dilemma familiare, tutti si univano per assecondarmi in una scelta.

Ancora oggi mi sveglio la mattina pensando: chi sono? e cosa devo fare?

Sono quasi arrivato alla convinzione che la risposta alla mia domanda è cosi difficile che ci arriverò dopo un bel po’ di tempo.

Ho imparato a vivere, a volermi bene, ad accettarmi come sono.

Ma la mia pulsione di capire chi sono è forte.

In passato ho avuto paura di questa domanda, perché mi ha portato alla disperazione.

Anche oggi che sono abbastanza equilibrato, provo uno strano senso di inquietudine quando mi sveglio la mattina e mi faccio questa domanda.

Dall’esterno, provano a spingermi in tutte le direzioni, cercano di consigliarmi, di aiutarmi, di spronarmi.

Non fraintendiamoci! Io ho voglia di fare!

Sono un essere sempre affaccendato con le mani e con la mente, il problema è capire cosa fare!

Ci sono gli artisti, ci sono gli scrittori, ci sono gli elettricisti, ognuno con un proprio ruolo ben definito.

Loro hanno capito perfettamente cosa vogliono fare e chi vogliono essere.

Io invece continuo a pormi la domanda.

Non vorrei che sia proprio nella domanda la risposta.

Sono bravo a farmi le domande, e a cercare delle risposte.

Sappiamo che la verità assoluta non esiste, perché la realtà è soggettiva.

Che io sia un filosofo?

Ma cosa fanno i filosofi?

Una cosa è certa, sono uno psicologo, mi affascina il comportamento animale (uomo compreso), e mi piace osservarlo e studiarlo.

Che io sia uno psicologo-filosofo?

Alla fine il fulcro di questa domanda, deriva da una necessità, e cioè quella di avere un ruolo nella società, che serve per sopravvivere, per guadagnare.

Ma a me la società non piace, mi piacciono solo poche cose, la persona che amo, le persone simili a me e la natura.

Spesso passo tutto il giorno a casa, e sto benissimo, solo dopo mi accorgo che “forse devo uscire un po’”.

Lo faccio per camminare; per osservare le persone, che ormai sono diventate le mie cavie; per andare nei parchi a guardare le interazioni tra i bambini e la natura.

La maggior parte del tempo leggo libri sulla dislessia, sulla natura, sulle nuove terapie psicologiche e su persone simili a me che hanno lasciato la città per andarsene in campagna. Io questo passo ancora non l’ho fatto.

Di solito ne leggo 4 o 5 alla volta, li alterno, perché non mi piace fossilizzarmi solo su un argomento, quando mi stanco di uno, passo all’altro. In questo modo posso mantenere sempre l’attenzione attiva.

La TV non esiste in casa mia, ed il frigorifero è spento 😛 … per scelta.

Insomma stamattina mi sono svegliato con questa domanda.

Ma la sto già abbandonando, perché anche se non so chi sono (socialmente parlando), mi piaccio come persona.

Sono un pensatore e il mio sogno è di andare a vivere in campagna con gli animali 🙂

Benny

 

 

 

 

La libertà 

La libertà è una parola bollente.

Dentro la libertà c’è tutto, il bello e il brutto.

La libertà è una droga di cui non puoi fare a meno.

La libertà è la paura di restare soli.

La libertà non è fatta di “cose o azioni”.

La libertà è una mentalità.

Oggi la libertà non esiste più.

Siamo tutti dipendenti da un sistema, da un genitore, da una famiglia.

Abbiamo tutti paura di soffrire, di stare male, di restare soli.

La libertà è completa, comprende il meglio e il peggio di te.

Comprende la tua felicità, la tua gioia, la tua voglia di vivere.

Comprende la tua tristezza, il tuo dolore, la tua paura, la tua voglia di morire.

Sei capace di lasciare tutto ed essere libero?

La libertà è dentro di noi.

Quando non sei libero, ti senti infelice.

Pensi di avere tutto, ti domandi perché sei infelice.

Sei infelice perché sei schiavo delle cose materiali, perché sei dipendente dagli altri, perché sei accecato dalla realtà delle mura e del cemento, e non conosci la natura!

Quando vuoi essere libero, pensa ad un falco.

Il falco ogni giorno deve procurarsi da mangiare da solo.

Ogni giorno deve affrontare le intemperie.

Ogni giorno deve difendere il suo territorio.

Ogni giorno deve cercare una compagna per procreare.

Il falco non è infelice, perché è impegnato a sopravvivere.

Noi siamo infelici, perché siamo incapaci di vivere!

Benny

La scuola libertaria

Ti sei mai chiesto quel’è la scuola ideale? Un esempio è la scuola libertaria.

Il mio percorso di conoscenza su una scuola diversa continua.

Sono interessato ad approfondire le “alternative” alla scuola statale.

La mia curiosità, mi ha portato alla conoscenza dell’educazione libertaria.

Si tratta di un tipo di educazione che io definirei “bambino-centrica“.

Si parte dagli interessi dei ragazzi, chiedendo loro effettivamente cosa desiderano imparare.

Ovviamente ci sono a disposizione tutti i corsi possibili:

  • storia
  • geografia
  • matematica
  • italiano
  • artigianato
  • recitazione
  • musica…..

Insomma ce n’è per tutti i generi.

per approfondire puoi leggere i ragazzi felici di summerhill

“Liberi di imparare” di F. Codello

guarda questo breve video summerhill

A questo punto sarà il bambino a scegliere a quali corsi partecipare, in base alle sue volontà.

Non esistono le valutazioni!

Questa scelta spaventa un po’ i genitori ed ha spaventato un po’ anche me.

Però ho fatto una riflessione

… io ho frequentato le scuole per anni e anni, posso effettivamente quantificare il mio apprendimento scolastico pari all’1% di tutto quello che mi è stato proposto.

Inoltre i miei voti sono stati sempre pessimi, e mi hanno portato a pensare di essere pessimo.

Sono cresciuto timido e introverso, con la continua paura di sbagliare ed essere “valutato”.

Posso solo immaginare cosa sarei riuscito ad essere se solo fossi stato “libero” di scegliere.

La convinzione degli adulti è che i bambini non siano in grado di compiere delle scelte.

Tutt’altro, i bambini sanno perfettamente cosa vogliono, ma vengono inibiti a scuola, dove esprimere le proprie idee è considerato un errore, fuori dagli schemi.

Ho intenzione di andare avanti, voglio continuare a studiare per capirci di più e alla fine tirare le somme su quale, secondo me, è il miglior modo di educare e quindi di apprendere.

“L’educazione, è molto più del semplice apprendimento, è una scelta di vita.”

“La libertà crea la felicità, la repressione crea violenza.”

A presto

Benny

seguimi anche su facebook io e la dislessia

 

Vita Impegnativa

Ho deciso di vivere la vita cosi com’è

Sono stato impegnato ad affrontare la depressione.

Sono stato impegnato in pensieri negativi su me stesso.

Sono stato impegnato a combattere contro l’ansia.

Sono stato impegnato ad avere paura.

Adesso ho capito che la depressione, l’ansia, pensieri negativi e paura, sono solo delle mie creazioni mentali.

Ho deciso di liberarmi da questi inutili impegni.

Ho deciso di vivere la vita cosi com’è 🙂

Benny

 

un saluto a tutti

buona giornata

… e buona vita

Benny

seguimi anche su facebook io e la dislessia