3 MODI DI VIVERE

Introspettivo – estroverso – equilibrato – 3 modi di vivere la vita

Ci sono 3 modalità preferenziali di vivere la vita….

INTROSPETTIVODiapositiva1

Le persone introspettive tendono a parlare con se stesse, a confrontarsi con il proprio mondo interiore. Questa modalità le mette in contatto con mondi nuovi e sconosciuti che difficilmente seguono i luoghi comuni e gli standard sociali.

Queste persone hanno il loro modo di vedere la religione, la politica, la moda, il modo di vivere. Sviluppano un loro particolare senso della vita che spesso li isola.

Si arriva ad isolarsi perché non si ritrova nella società una risonanza con il proprio modo di pensare e di vivere. Ci sono eccezioni in cui queste persone trovano delle persone introspettive come loro con le quali piace condividere del tempo e idee.

Sono persone poco avvezze a seguire la massa, non condividono l’idea che bisogna pensare ed essere tutti allo stesso modo.

ESTROVERSODiapositiva2

Le persone estroverse tendono a vedere la propria persona in relazione al mondo circostante.

Hanno piacere a confrontare se stesse con ciò che gli sta intorno e tendono ad adeguare se stesse al modo di pensare collettivo.

Seguire le mode, i pensieri comuni, sentirsi parte di una collettività è molto importante per loro.

Sono legate al giudizio degli altri e riescono ad adeguare al meglio la loro vita e il loro pensiero alle persone e contesti che li circondano.

Diapositiva3EQUILIBRATO

Ci sono persone che riescono ad alternare momenti di introspezione a momenti di estroversione.

Queste persone riescono ad essere molto equilibrate perché danno il giusto spazio al proprio mondo interiore senza farsi sopraffare dal mondo esteriore.

Sarebbe ottimale poter raggiungere un equilibrio tra mondo interiore e mondo esteriore perché entrambi hanno bisogno del loro spazio per una salute psicofisica.

Per molte persone non è facile raggiungere questo equilibrio perché condizionate da eventi del passato che influiscono sulla propria autostima.

Raggiungere questo equilibrio dovrebbe essere l’obiettivo di ognuno di noi.

E tu che tipo sei?

Benny Fera
psicologo dislessico e autore

I miei libri:

Il bambino dimenticato (autobiografico)

Benny fuori classe

Come vivere da dislessico

Dislessia: quale scuola?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...