una-ragazzaLink di acquisto >>> Una ragazza come me <<<

 

Proprio oggi ho finito di leggere il libro si Sara Tricoli: “una ragazza come me”.

È stato un vero è proprio viaggio nella vita di Clara. Mi ha trasportato nei luoghi in cui ha vissuto, nelle sofferenze che ha passato, nelle straordinarie emozioni che ha provato.

Ho potuto vivere le scene, come da protagonista.

Mi sono rivisto un pò in Morris: il ragazzo dalle grandi doti inespresse.

Mi sono rivisto anche un pò in Clara, a combattere tutti i giorni tra scuola e famiglia, per la conquista di un briciolo di serenità.

Questo libro è un esempio e una speranza allo stesso tempo.

Un esempio perchè ci fa percepire molto da vicino come viene vissuta la dislessia nei panni di un adolescente.

Allo stesso tempo una speranza. La speranza che come Clara, tutti i bambini con problemi di apprendimento vengano riconosciuti, e quindi abbiano finalmente la possibilità di vivere la propria esistenza serena.

Infatti quando Clara finalmente scopre di essere dislessica, vive una nuova vita. Finalmente ha la possibilità di essere felice, di credere più in se stessa, e quindi di amare.

Ringrazio Sara Tricoli (il suo blog “leggimiscrivimi il blog di Sara Tricoli“), una persona veramente speciale che ho avuto il piacere di conoscere attraverso il blog.

La ringrazio per la seconda volta per avermi donato il suo prezioso libro.

Ho deciso di ricambiare la sua gentilezza facendo un pò di pubblicità alla sua fantastica storia. 🙂

Link di acquisto >>> Una ragazza come me <<<

Grazie a tutti

Benny

seguimi anche su facebook io e la dislessia

Annunci

Commenti Facebook

Posted by Benny Fera

Psicologo dislessico e autore del libro bestseller "il bambino dimenticato". Si occupa di sensibilizzazione e formazione sui Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)

3 Comments

  1. <3 G R A Z I E <3
    non esiste altra parola per dirti quanto sia felice che tu abbia ritrovato un po' di te stesso nel mio racconto… che è decisamente inventato, ma che ha tanta verità ^_^

    Rispondi

  2. […] conosciuto Benny da poco, tramite il suo blog Io e la dislessia dove posta dei bellissimi (a volte anche divertenti) post, parlando delle dislessia in un modo […]

    Rispondi

  3. Ciao! Anche io ho letto il libro di Sara e concordo con le tue impressioni!

    Rispondi

Rispondi