La dislessia per i giovani

Il Dr. Benny Fera, psicologo dislessico e autore, racconta la sua testimonianza ai ragazzi del liceo

Sabato 30 Marzo si è tenuto a Campobasso un evento sulla Dislessia con la partecipazione di Benny Fera, psicologo dislessico e autore.

Parlare ai giovani non è mai facile.

Nella scuola di oggi i giovani sono annoiati e senza obiettivi precisi.

Non per colpa loro, ma per un’abitudine di noi adulti di parlare “sopra i giovani” e non “con i giovani.”

L’obiettivo del Dr. Fera è proprio quello di arrivare al cuore dei ragazzi e suscitare il loro interesse.

I ragazzi hanno bisogno di verità, hanno bisogno di parlare di argomenti che siano alla loro portata, come l’amore, le relazioni, il rapporto con le droghe leggere.

Il Dr. Fera con un abile racconto è riuscito attraverso la sua testimonianza ad affascinare più di 200 studenti provenienti da 4 licei del territorio

Tutti i ragazzi in questa fase della vita affrontano delle difficoltà, sia sociali che psicologiche.

Il Dr. Fera ha dimostrato che non bisogna vergognarsi di esseri diversi, anzi è proprio attraverso la diversità che si struttura la personalità dell’individuo nella sua unicità e specializzazione.

La dislessia non è un problema per i ragazzi, ad oggi resta un problema di didattica e di metodo, spiega il Dr. Fera.

Uno di loro dice: “finalmente un professore che sento vicino! grazie!”

Qui sotto il video del servizio di Teleregione

Compila il modulo sotto per organizzare un evento con il Dr. Fera

La dislessia: intervista a Benny Fera psicologo dislessico e autore

“la dislessia non è una malattia, è una caratteristica che porta difficoltà nella lettura ma spiccate abilità creative, intuitive ed empatiche!”

Sabato 12 Gennaio si è tenuto a Bari un incontro politematico sui disturbi di apprendimento.

Abbiamo affrontato il tema dal punto di vista fisiologico con il Dr. Giancarlo Favaretto, medico Posturologo.

Abbiamo approfondito la storia della dislessia ed i mezzi di intervento oggi disponibili per i bambini con DSA grazie alla dott.ssa Federica Liso, psicologa e pedagogista clinico.

L’ultimo intervento è stato dedicato alla parte emotiva del DSA.

Benny Fera, psicologo dislessico e autore, con la sua testimonianza ha commosso il pubblico, tra lacrime e sorrisi abbiamo fatto un vero e proprio viaggio nella mente DSA.

Se non hai ancora letto la storia di Benny ti invito a farlo, il suo libro “il bambino dimenticato” lo trovi su Amazon. Clicca qui

Uno speciale grazie al pubblico di Venezia

La testimonianza di Benny Fera è abbastanza forte e commovente!
un bambino al quale i DSA non sono mai stati diagnosticati

Il giorno 30 Novembre 2018 ho avuto l’onore di essere ospite presso il comune di San Stino di Livenza, in provincia di Venezia.

Pubblico numerosissimo, circa 150 persone!

IMG_8578-1.jpg

La maggior parte delle persone non conosceva Benny Fera e il libro “il bambino dimenticato”

Oltre alla ottima pubblicità fatta dagli organizzatori che prevedeva circa 50 persone, abbiamo avuto un’affluenza oltre le aspettative.

Perché?

Credo che il motivo sia dovuto al fatto che finalmente a parlare è un DSA che ha vissuto sulla sua pelle le difficoltà.

La differenza è sostanziale rispetto ad un classico corso di formazione.

Parlare con il cuore coinvolge il pubblico che ne resta colpito, resta un’esperienza che ti resta per sempre.

La testimonianza di Benny Fera è abbastanza forte e commovente!

un bambino al quale i DSA non sono mai stati diagnosticati

Un uomo che scopre a 30 anni di essere dislessico, ne individua le caratteristiche e finalmente riesce ad realizzarsi nella vita.

Abbiamo parlato di come l’autostima di alcunni bambini è davvero a terra e si corre il rischio di portare i sintomi nella vita adulta, con ansia, depressione e attacchi di panico.

Si corre il rischio di sentirsi sempre inferiori a causa degli scarsi risultati scolastici.

Abbiamo parlato che oggi anche tanti bambini diagnosticati soffrono!

Si pensa che la diagnosi risolva tutti i problemi, in realtà molti genitori sono intervenuti a mio favore dicendo che i loro figli pur avendo una diagnosi, soffrono a stare chiusi in classe a imparare cose per cui non provano interesse.

Si finisce sempre a parlare di scuola e di come un metodo 50% pratica e 50% teoria sarebbe più adeguato!

Ho concluso con questa frase:

In una scuola solo pratica i DSA sarebbero i primi della classe e i normolettori avrebbero bisogno del libretto di istruzioni come metodo compensativo alla creatività.

Tirando le somme, alla fine dell’incontro sono stato preso d’assalto dal pubblico.

Dediche, autografi e favolosi complimenti mi sono stati rivolti.

Per organizzare un incontro con Benny clicca qui

Vi lascio ad uno stralcio video dell’incontro

Sono venuta al tuo evento e sono rimasta affascinata

L”apprendimento avviene attraverso il coinvolgimento emotivo.

Ciao Benny, ti ho conosciuto grazie all’incontro a Bovolone (VE), al quale ho partecipato con una mia amica.

Devo dire che siamo rimaste molto colpite e affascinate dagli argomenti trattati e soprattutto dal modo in cui li hai trattati.

É stato coinvolgente, diciamo che non è stata la solita lezione di psicologia a cui siamo abituate a scuola…

Questo messaggio ricevuto in direct su Instagram da Sofia, mi ha dato un’enorme soddisfazione!

Il mio obiettivo non è tanto quello di indottrinare persone su un argomento.

Il mio obiettivo è quello di far vivere un pezzo di vita.

Di far vivere alle persone un’esperienza di vita vera che passa attraverso il cuore dell’autore del Bambino dimenticato.

Il mio obiettivo non è quello di mostrare la mia preparazione da psicologo.

Il mio obiettivo è quello di affascinare le persone con la mia stessa passione.

Questo mio modo di fare eventi dal vivo colpisce anche chi non è realmente interessato all’evento.

Colpisce chi Viene “solo per accompagnare la moglie” e poi va via con un bagaglio di conoscenze in più.

Colpisce anche chi inizialmente gironzola distratto infondo all’aula e dopo un po’ lo ritrovi sotto la platea con un sorriso sul volto!

Perché la formazione deve essere una noia?

Ho sempre odiato la scuola perché mi annoiavo a morte

Nel tempo ho capito che una persona che si rivolge al pubblico ebbene che lo faccia in modo appassionato, altrimenti non riuscirà a trasmettere molto.

La maggior parte dell’apprendimento avviene attraverso il coinvolgimento emotivo.

vuoi organizzare un evento con Benny? compila il modulo che puoi trovare cliccando qui

[maxbutton id=”1″]

[maxbutton id=”2″]

[maxbutton id=”3″]

Cosa faccio per i bambini DSA

Sono convinto che per aiutare i bambini bisogna partire dagli adulti.

Sono un po’ di anni ormai che scrivo su questo blog

Il mio scopo inizialmente è stato quello di buttare fuori tutta la rabbia verso la scuola.

Mi è servito molto raccontare il mio dolore nel libro il bambino dimenticato Continua a leggere “Cosa faccio per i bambini DSA”

Conoscere la dislessia: formazione e sensibilizzazione

la sensibilizzazione e la formazione sui DSA è fondamentale per migliorare le dinamiche scolastiche e familiari, organizza un evento nella tua scuola.

Il tempo passa, ma la situazione non cambia …

I problemi legati alla conoscenza dei disturbi di apprendimento sono sempre presenti nelle scuole.

  • Insegnanti che credono che dalla dislessia si guarisce;
  • Altri che pensano che gli strumenti compensativi siano una ingiusta agevolazione;
  • PDP mai applicati a dovere.

Gli studenti con DSA vengono considerati svogliati, distratti o troppo vivaci.

Spesso sono gli stessi genitori a non voler riconoscere questa difficoltà del figlio.

Chi ci rimette è lo studente.

Gli Alunni DSA portano sulle spalle un grosso fardello di sofferenza

Bambini intelligenti che si sentono diversi e frustrati.

Il Dr. Fera ha vissuto sulla sua pelle l’esperienza dei disturbi di Apprendimento.

Scopre a 30 anni di essere dislessico.

Dopo tanta fatica a scuola, umiliazioni e una bocciatura, riesce a laurearsi in psicologia.

La scuola per Benny è stata una tortura.

Una sfida che ha lasciato molte tracce nella sua vita.

Oggi dedica tutto il suo tempo alla sensibilizzazione del tema DSA e dislessia.

Nel 2016 scrive “il bambino dimenticato”, un libro diventato punto di riferimento sul tema dei Disturbi di apprendimento.

Formazione e Sensibilizzazione devono essere unite!

Gli eventi formativi organizzati dal Dr. Fera hanno 3 principali obiettivi:

  1. Sensibilizzare al tema dei DSA attraverso la testimonianza “il bambino dimenticato”.
  2. Formare insegnanti, genitori e studenti sul funzionamento della mente DSA.
  3. Aumentare la consapevolezza sul potenziale dei DSA che spesso viene sottovalutato.

Come si svolgono gli eventi?

Per arrivare al risultato è importante parlare con il cuore, quindi pochi tecnicismi e molta emozione.

L’evento si svolge in maniera informale e teatrale, tristezza e gioia si alternano durante l’evento.

il Dr. Benny Fera riesce a trasmettere le informazioni in maniera semplice grazie alle sue capacità comunicative.

Quanto tempo dura un evento formativo dal vivo?

L’evento si svolge in 2 ore con ulteriore spazio per le domande del pubblico.

A chi è rivolto?

  • Genitori
  • Insegnanti
  • Studenti
  • Professionisti

Chi può richiedere un evento formativo?

Associazioni e Scuole di tutta Italia.

Quanto costa e come faccio a prenotare?

Per ricevere un preventivo, compila il modulo qui sotto.

 

Cosa dicono del Dr. Benny Fera

Abbiamo avuto il piacere di ascoltare Benny presso la nostra associazione, “La torre del sorriso” in un incontro fatto di confronti aperti, di formazione e riflessione.Una storia di vita emozionante, vera, raccontata con passione: con il suo modo di porsi e di rivolgersi alla gente, Benny è riuscito a coinvolgere tutti e ad emozionare!! È riuscito a far sentire le famiglie accolte, comprese e libere di esprimere il proprio disagio e la propria frustrazione! I dubbi sono stati accolti e le esperienze condivise in un incontro autentico ed emozionante! Grazie Benny….un sincero grazie a te!!! Alla prossima…

 

Felice di aver organizzato il tuo seminario a scuola. Sei entrato in una scuola dopo tanto tempo, questa volta con la consapevolezza del tuo valore, questa volta sei stato tu a parlare davanti a tanti insegnanti. Sei stato un grande.. con te hanno riso ma sopratutto hanno potuto riflettere sulle emozioni che ogni bambino prova a scuola. La tua parola chiave è stata ” accettazione” ogni bambino chiede solo di essere accettato!

Dislessia e Scuola

Puntata di “parliamone insieme” dedicata alla dislessia e alla scuola.

Dislessia e scuola è il titolo della puntata di RTN TV andata in onda nel mese di Aprile 2017

Conduce la puntata Ilaria La Mura – psicologa

Ospite della puntata Benny Fera – psicologo dislessico e autore

BUONA VISIONE

Continua a leggere “Dislessia e Scuola”