Scoprire la Dislessia dopo i 30 anni: cosa fare!

La Dislessia (disturbo della lettura) come tutti gli altri Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), fanno parte di una categoria non spesso nota.

Capita infatti nel corso di tutta la vita di percepire di avere delle difficoltà nello studio, e di procedere con fatica e con molti dubbi.

La sorprendente verità è che la Dislessia non è soltanto un disturbo della lettura e dell’apprendimento in genere, ma riguarda proprio un modo di vivere.

Sono Benny Fera, Psicologo, ed io stesso ho scoperto molto tardi di essere dislessico.

Questa scoperta mi ha stravolto e cambiato la vita.

Finalmente tantissimi dubbi avevano una risposta e la mia fame di sapere era arrivata alla stelle!

Mi ricordo che quando lo scoprii, avevo intrapreso da circa 5 mesi un percorso psicoterapeutico.

La psicoterapia non era di certo richiesta per la Dislessia, che non sapevo ancora di avere, ma per mille altri problemi che mi portavo dietro, come ansia, depressione, bassa autostima e attacchi di panico.

Di sicuro quel percorso mi è stato molto utile, ed ha risolto molte delle mie lotte interiori.

Ma cosa successe quando dissi allo psicologo: “penso di essere dislessico!”

In effetti l’argomento venne sviato perché la maggior parte degli psicologi non conosce questa problematica.

Tutto sommato non lo ritengo un fatto grave, perché ogni psicologo sceglie il suo percorso di studi, e non sempre la specializzazione che sceglie riporta difficolta come la Dislessia.

Mi rendevo conto che c’era un grande vuoto sull’argomento Dislessia e adulti, non sapevo veramente da chi farmi aiutare per approfondire e riconoscermi in questa caratteristica.

Decisi di armarmi di forza e coraggio e di approfondire l’argomento.

Il lavoro che ho fatto mi ha aiutato a capire me stesso, a conoscere le mie caratteristiche, a valorizzare i punti di forza e sopratutto a lasciar perdere quello che per me non va bene.

La Dislessia ha un’influenza sulla vita della persona che non è solo di carattere pratico sulla lettura ma taglia trasversalmente gli aspetti sociali, comportamentali, relazionali e psicologici.

Ho ritenuto molto importante che esistesse un servizio di supporto e consulenza per le persone che scoprono dopo i 30 anni di essere dislessiche.

Per questo ho allargato il campo delle mie consulenze, non solo dal vivo nel mio studio a Bari, ma anche online.

Nella prima consulenza andremo a verificare se effettivamente sei dislessico/a.

Alla fine della prima consulenza ti spiegherò il percorso personalizzato che andremo a fare insieme.

Chiamami o scrivimi al numero 3480019600 e ti darò tutte le info che ti servono per iniziare un percorso di crescita insieme.

Dott. Fera Benedetto, Psicologo esperto nei Disturbi Specifici di Apprendimento; Formatore scolastico e privato; Autore de “Il bambino dimenticato” e altri libri pubblicati su Amazon.

Se avessi scoperto prima i DSA sarebbe andato tutto diversamente

Spesso mi chiedono come sarebbe andata se avessi scoperto prima i DSA …

“Benny, secondo te cosa sarebbe successo se avessi scoperto prima di essere DSA?”

Questa domanda mi viene fatta spesso.

l’ultima volta mi è stata rivolta il 30 Novembre 2018 dal Prof. Claudio Vio, neuropsicologo esperto di DSA.

La domanda fa nascere diretta una risposta “non so cosa sarebbe successo”.

Di una cosa sono certo, che a prescindere dalle mie difficoltà scolastiche, la scuola non mi piaceva come contesto.

Non mi piaceva l’odore!

Non mi piaceva stare stipato insieme a tanti altri bambini in classe.

Non mi piaceva stare seduto per ore

Non mi piaceva che dovevamo fare tutti la stessa cosa

Non mi piacevano i voti!

La competizione mi metteva ansia!

Non mi piaceva l’atteggiamento autoritario delle insegnanti

Non mi piacevano le punizioni

Non mi piacevano le note sul diario

Non mi piaceva che non si poteva parlare con i compagni

Mi fermo, altrimenti non so dove arrivo

Cosa sarebbe successo se avessi scoperto prima di essere dislessico?

Intanto tutto quello che ho elencato sopra non sarebbe cambiato!

Forse sarebbe cambiato l’atteggiamento delle insegnanti?

Mi ricordo che a volte alcune insegnanti cercavano di essere gentili e comprensive con me …

Ma a me la scuola non piaceva a prescindere, quindi il loro atteggiamento non cambiava il mio stato di disagio!

Pensavo: “inutile che fai la gentile, lasciami libero e forse meriti il mio rispetto”

Spesso gli insegnanti chiedono “rispetto”

Ma avete chiesto agli alunni se loro per primi si sentono rispettati?

Se lo avessero chiesto a me avrei risposto di no!!!

Per me la scuola era come un carcere!

In conclusione non posso sapere cosa sarebbe successo se avessero scoperto prima i miei DSA.

Mi baso sulla mia esperienza reale che molti di voi conoscono attraverso il libro “il bambino dimenticato”

Sento molti genitori lamentarsi.

Pur avendo una diagnosi di DSA ci sono tanti problemi:

Autostima a terra

PDP non rispettati

Oppositività

Rabbia repressa

Quindi la domanda andrebbe a voi adulti!

Pensiamo per un attimo oltre i DSA!

Chiedetevi

I bambini stanno bene a scuola?

Articolo scritto da Benny Fera, psicologo dislessico e autore

[maxbutton id=”1″]

[maxbutton id=”2″]

[maxbutton id=”3″]

Siamo tutti un po’ dislessici

Hai scoperto di essere dislessico? non mi sorprende!

“Siamo tutti un po’ dislessici”

Questa fu la frase con cui esordì un mio vecchio amico durante una presentazione sulla dislessia. Continua a leggere “Siamo tutti un po’ dislessici”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: